L'Austria-Ungheria nell'Europa del 1914
 
La suddivisione amministrativa interna dell'Austria-Ungheria nel 1914

La cartina schematica visibile qui sopra dimostra la divisione interna tra le 3 parti costituenti l'Impero nel 1914: l'Austria, l'Ungheria e la Bosnia-Erzegovina.
La divisione tra Austria ed Ungheria risale al 1867, anno nel quale fu sancito l'Ausgleich, ovvero la parificazione tra l'Austria e l'Ungheria e l'Impero d'Austria si trasformò in uno Stato duale, cioè Impero d'Austria e Regno d'Ungheria (volgarmente chiamato "Impero austro-Ungarico"), si formarono quindi due sovranità separate, con la rispettiva cittadinanza, austriaca ed ungarica, e vennero creati un Parlamento indipendente a Budapest ed un Ministero per gli Affari Comuni (Finanze, Difesa, Esteri). Tale Ministero si occupò anche dell'amministrazione comune della Bosnia-Erzegovina, la quale venne data in amministrazione all'Austria-Ungheria dal Congresso di Berlino nel 1878, pur mantenendo una formale sovranità dell'Impero ottomano fino al 1908, anno nel quale venne ufficialmente annessa all'Austria-Ungheria, e per la quale venne creata una cittadinanza bosniaca separata da quelle austriaca ed ungarica.


L'Austria e l'Ungheria erano a loro volta suddivise in diversi paesi, detti Länder, in lingua italiana di solito chiamati "provincie".
Qui di seguito quelli che formavano la parte austriaca:

1. Regno di Boemia
2. Margraviato di Moravia
3. Ducato di Slesia
4. Regno di Galizia
5. Ducato di Bucovina
6. Arciducato della Bassa Austria
7. Arciducato dell'Alta Austria
8. Ducato del Salisburgo
9. Ducato di Stiria
10. Ducato di Carinzia
11. Regione del Vorarlberg
12. Contea Principesca del Tirolo
13. Contea Principesca di Gorizia e Gradisca
14. Ducato di Carniola
15. Margraviato d'Istria
16. Città immediata di Trieste col suo territorio
17. Regno di Dalmazia

Da segnalare che la Slesia veniva detta anche "Slesia austriaca" per distinguerla dalla parte di questa regione facente parte dell'Impero Germanico, così come la Contea Principesca di Gorizia e Gradisca veniva detta anche "Friuli austriaco", per distinguerla dalla restante parte di questa regione, detta "Friuli veneto", che dal 1866 faceva parte del Regno d'Italia. Inoltre l'insieme delle tre provincie di Trieste, dell'Istria e di Gorizia e Gradisca veniva ufficialmente definito come "Litorale Austro-Illirico", ma comunemente "Litorale Austriaco" o semplicemente "Litorale".

La metà ungarica dell'Impero era invece suddivisa come segue:

1. Regno d'Ungheria con la Transilvania (diviso in 63 comitati, 48 per l'Ungheria e 15 per la Transilvania)
2. Regno di Croazia e Slavonia (diviso in 8 comitati, 5 per la Croazia e 3 per la Slavonia)
3. Corpus Separatum di Fiume

Alle due metà dell'Impero va naturalmente aggiunto il territorio comune della Bosnia-Erzegovina, suddiviso in sei distretti (Bihać, Banja Luka, Tuzla, Travnik, Mostar (Erzegovina) e Sarajevo).

Qui sotto una cartina esplicativa:



Ognuna delle "provincie" della metà austriaca possedeva larga autonomia, la quale veniva esercitata tramite l'organismo della "Dieta". Esisteva poi una "Luogotenenza" nel capoluogo di ogni "provincia" per i rapporti con l'amministrazione centrale dello Stato.
Le provincie del Tirolo e del Vorarlberg avevano una Luogotenenza comune a Innsbruck, così come Trieste, la Contea Principesca di Gorizia-Gradisca ed il Margraviato d'Istria dipendevano dalla comune Luogotenenza del Litorale, con sede a Trieste.

Qui di seguito una tabella riepilogativa che mostra le suddivisioni appena descritte, congiuntamente alle lingue parlate in ciascun territorio ed ai loro stemmi e colori ufficiali.

 
Lingua d'uso dei cittadini dello Stato nel 1910
tedesca magiara ceca serbo
croata
polacca rutena rumena slovacca slovena italiana altra*
Austria-Ungheria 25% 17% 13% 11% 9% 8% 7% 4% 3% 2% 1%
Paesi della
corona austriaca
36% - 23% 3% 16% 13% 1% - 5% 3% -
Bassa Austria 96% - 4% - - - - - - - -
Alta Austria 99% - - - - - - - - - 1%
Salisburgo 100% - - - - - - - - - -
Stiria 68% - - - - - - - 32% - -
Carinzia 72% - - - - - - - 28% - -
Carniola 6% - - - - - - - 94% - -
Gorizia-Gradisca (Friuli austriaco) 2% - - - - - - - 62% 36% -
Istria 3% - - 44% - - - - 14% 38% 1%
Trieste 6% - - 1% - - - - 30% 62% 1%
Tirolo e Vorarlberg 62% - - - - - - - - 38% -
Boemia 37% - 63% - - - - - - - -
Moravia 29% - 70% - - - - - - - 1%
Slesia 47% - 23% - 30% - - - - - -
Galizia 3% - - - 54% 43% - - - - -
Bucovina 21% - - - - 42% 32% - - - 5%
Dalmazia 1% - - 96% - - - - - 3% -
Paesi della
corona ungarica
12% 43% - 15% - 2% 15% 11% 1% - 1%
Ungheria e Transilvania 13% 49% - 4% - 2% 17% 13% - - 2%
Croazia e Slavonia 5% 3% - 88% - - - 1% 1% - 2%
Fiume 5% 4% - 33% - - - - 9% 44% 5%
Bosnia-Erzegovina
2% - - 97% - - - - - - 1%
La colonna "altra" lingua comprende l'insieme delle lingue già citate nelle colonne a fianco ma con una percentuale per lingua inferiore all'1%,
e lingue diverse non ufficiali quali l'albanese, il bulgaro, l'armeno ed altre.
Per la sola riga "Austria-Ungheria" la voce "altra" rappresenta invece solo quest'ultimo insieme di lingue.
 
Stemmi e colori dell'Austria-Ungheria
Nome del territorio, capitale e superficie Stemma Colori
Austria-Ungheria
Capitali: Vienna e Budapest
sup. 676.615 Km²
 
Paesi della corona austriaca
(AUSTRIA)

Capitale: Vienna
sup. 300.004 Km²
Paesi della corona ungarica
(UNGHERIA)

Capitale: Budapest
sup. 325.411 Km²
 
Stemmi e colori dei paesi della corona austriaca
Nome del territorio, capitale,
superficie e colori
Stemma (disegno di Hugo Gerard Ströhl)
1. Regno di Boemia
Capitale: Praga
sup. 51.947 Km²
 
2. Margraviato di Moravia
Capitale: Bruna
sup. 22.222 Km²
 
3. Ducato di Slesia
(Slesia austriaca)
Capitale: Troppavia
sup. 5.147 Km²
 
4. Regno di Galizia
Capitale: Leopoli
sup. 78.497 Km²
 
5. Ducato di Bucovina
Capitale: Cernauti
sup. 10.441 Km²
 
6. Arciducato della Bassa Austria
Capitale: Vienna
sup. 19.825 Km²
 
7. Arciducato dell'Alta Austria
Capitale: Linz
sup. 11.982 Km²
 
8. Ducato del Salisburgo
Capitale: Salisburgo
sup. 7.153 Km²
 
9. Ducato di Stiria
Capitale: Graz
sup. 22.425 Km²
 
10. Ducato di Carinzia
Capitale: Klagenfurt
sup. 10.326 Km²
 
11. Regione del Vorarlberg
Capitale: Bregenz
sup. 2.601 Km²
 
12. Contea principesca del Tirolo
Capitale: Innsbruck
sup. 26.684 Km²
 
13. Contea principesca di Gorizia-Gradisca
(Friuli austriaco)
Capitale: Gorizia
sup. 2.917 Km²
 
14. Ducato di Carniola
Capitale: Lubiana
sup. 9.954 Km²
 
15. Margraviato d'Istria
Capitale: Parenzo
sup. 4.955 Km²
 
16. Città immediata di Trieste
col suo territorio

Capitale: Trieste
sup. 95 Km²
 
17. Regno di Dalmazia
Capitale: Zara
sup. 12.831 Km²
 
 
Stemmi e colori dei paesi della corona ungarica
Nome del territorio e suoi colori Stemma
1. Regno di Ungheria
(Ungheria interna)
Capitale: Budapest
sup. 227.125 Km²
 
2. Granprincipato di Transilvania
(parte del Regno di Ungheria)
Capitale: Claudiopoli
sup. 55.731 Km²
 
3. Regno di Croazia
(parte del Regno di Croazia e Slavonia)
Capitale: Zagabria
sup. 25.869 Km²
 
4. Regno di Slavonia
(parte del Regno di Croazia e Slavonia)
Capitale: Osijek
sup. 16.666 Km²
 
5. Corpus Separatum della città di Fiume
Capitale: Fiume
sup. 20 Km²
 
 
Stemmi e colori della Bosnia-Erzegovina
Nome del territorio e suoi colori Stemma
1. Bosnia-Erzegovina
Capitale: Sarajevo
sup. 51.200 Km²